Perché iscriversi o rinnovare l’iscrizione a BioITA?

L'inizio dell'anno è per molti un momento di riflessione e di propositi per il tempo che verrà. Biodanza Italia desidera invitare tutti i facilitatori italiani di Biodanza SRT non ancora soci e quelli già soci a provvedere all'iscrizione per il 2018.

Essere un facilitatore di Biodanza SRT, lo sappiamo, è un “mestiere” molto arricchente che richiede dedizione e pazienza e tempo… per preparare le sessioni dei corsi settimanali e degli stage, tempo per pubblicizzare le iniziative, tempo per le relazioni e per la propria crescita personale e professionale. Queste ultime sono le motivazioni che ci stimolano a danzare per accrescere la nostra coscienza di esseri nel mondo, per amplificare la capacità di sentirci vivi, e sentirci parte di un movimento di trasformazione personale e collettiva.

Non solo quando operiamo in aree dove la Biodanza non è molto diffusa la percezione della nostra dimensione collettiva di facilitatori può venire a mancare… sentiamo la necessità di confrontarci con i colleghi e le colleghe, di sentirci parte di qualcosa di più grande, la sensazione che molti noi hanno provato durante gli anni di scuola di formazione.

Entrare a far parte di Biodanza Italia significa soprattutto questo: connettersi a una rete di facilitatori che desiderano incontrarsi, mettere a fattor comune le proprie esperienze, fare tesoro dei progetti che altri hanno portato avanti prima di noi e creare nuove collaborazioni, contribuire a progetti collettivi. Nel corso degli incontri tra i soci (che tipicamente avvengono in due momenti dell’anno: l’annuale assemblea dei soci e l’incontro di aggiornamento) e tramite la nostra mailing list sono condivise molte informazioni professionali relative alla gestione dei gruppi, alle modalità e ai materiali utili alla presentazione dei progetti presso le istituzioni, ai temi più pratici come le normative che ci riguardano (SIAE, sicurezza, assicurazione, DBN, temi fiscali, legge 4/2013...).

Essere iscritti a Biodanza Italia è un elemento di distinzione e una garanzia per i partecipanti ai nostri corsi perché l’Associazione accetta solo facilitatori titolati alle Scuole di Formazione di Biodanza SRT riconosciute a livello mondiale. Inoltre significa riconoscersi nello statuto e aderire al codice Dentologico: in un contesto sociale in cui si stenta a individuare dei valori, Biodanza Italia si pone come un riferimento per la nostra professione.

L’Associazione offre, inoltre, la possibilità di dare visibilità ulteriore alle attività dei soci:

  • un sito web (www.biodanzaitalia.it) attraverso cui pubblicare le nostre iniziative e attraverso il quale possiamo essere visti dai nostri allievi a potenziali partecipanti: i corsi regolari, gli stage, gli incontri, le conferenze, le occasioni speciali che noi organizziamo. Oggi non possiamo più prescindere dall’essere presenti sulla rete, rendere note le nostre attività attraverso Internet è ormai indispensabile. Sullo stesso sito sono pubblicate informazioni su altre iniziative ed eventi, una biblioteca online riservata di documentazione e raccolta di monografie, una sezione di documentazione relativa ai progetti di ricerca e di articoli.
  • una Pagina Facebook che rende più visibili le nostre iniziative attraverso uno dei social più popolari della rete.
  • un indirizzo di posta elettronica nome.cognome@biodanza.it;
  • ricevere un’assistenza informatica per tutte le problematiche legate all’utilizzo degli strumenti informatici

 Essere soci di Biodanza Italia offre altri vantaggi tra cui:

  • Partecipare gratuitamente all’incontro annuale formativo che viene proposto in autunno, tenuto da insegnanti qualificati. Negli ultimi anni, sono stati proposti corsi di aggiornamento il cui più recente, lo scorso novembre, sul marketing per la Biodanza (relatori: Diego Rinallo, Docente Professore associato della Kedge Business School e Alberto Borzì, tutor e trainer di marketing digitale Eccellenze in Digitale, Google e Unioncamere), sulla comunicazione non violenta (tenuto dalla collega Anja Maluck), sul concetto di salute (tenuto dalla psicologa del lavoro e docente all'università La Sapienza Maria Teresa Giannelli), e corsi di approfondimenti specifici come trascendenza - le relatrici sono state le colleghe Laura del Conte, Tiziana Coda-Zabet, Daniela Rao; il movimento umano - tenuto dal Direttore della scuola di formazione di Genova Marcelo Mur) , le neuroscienze e la gestione dei gruppi di Biodanza (tenuto dalla collega, nonché medico chirurgo Annalisa Risoli).
  • Avere la possibilità di far riconoscere la propria professionalità dalla S.I.C.O.OL. (www.sicool.it) , la Società Italiana Counselor e Operatore Olistico. Il riconoscimento da parte di SICOOL di BioITA consente ai soci un percorso agevolato per l'ottenimento dell’attestato di qualifica professionale ai sensi della legge nazionale del gennaio 2013. La SICOOL infatti ha riconosciuto e accreditato il piano formativo dell'Operatore Titolare di Biodanza e pertanto garantisce nei confronti dello Stato e per tutti i soci di Biodanza Italia, il possesso dei requisiti richiesti dalla legge.
  • Per i facilitatori operanti in Lombardia, dà diritto all'accesso al Registro della Regione Lombardia per le Discipline Bionaturali (www.comitatoscientificodbn.com).
  • Partecipare e avere informazioni dal network delle altre associazioni europee.
  • Partecipare ai progetti di ricerca promossi e finanziati da BioITA, con l’obiettivo di rinforzare il posizionamento di Biodanza in ambito istituzionale e non solo. Tra i più rilevanti citiamo:
    • “Biodanza e il Benessere”, un progetto il cui obiettivo è stato quello di valutare l’efficacia della Biodanza nel promuovere la salute, con risultati molto interessanti e pubblicati su una rivista scientifica riconosciuta a livello nazionale
    • “Comunicare Biodanza”, un progetto per riconoscere e analizzare il linguaggio utilizzato per comunicare i principi della Biodanza, con risultati ancora utili oggi per chiunque proponga iniziative di Biodanza, sui canali tradizionali e sul web; 
    • "Gli effetti della Biodanza negli anziani con Alzheimer e nei caregiver che li assistono", un progetto di ricerca nelle RSA della Toscana che ha visto la partecipazione attiva di molti facilitatori soci attivi in ambito sanitario e che ha dato risultati molto interessanti e che oggi è in corso di pubblicazione.
    • Realizzazione di un video di promozione della Biodanza in ambito sanitario.
    • Altri progetti in corso riguardano uno studio nell’ambito dell’Educazione che sta coinvolgendo vari soci attivi in questo contesto.

Se abbiamo suscitato il tuo interesse, ti invitiamo a rinnovare l’iscrizione anche quest’anno o, se è la prima volta, a far parte di questa grande famiglia: “Se si sogna da soli , è solo un sogno . Se si sogna insieme , è la realtà che comincia”.

Per informazioni clicca qui o scrivi a segreteria@biodanza.it.

autore: 
Simona Malta
TAG CLOUD: 
iscrizione
biodanza
 

Resta in contatto con noi

Biodanza Italia
Scopri tutte le news, gli eventi e le comunicazioni ufficiali di BiodanzaI Italia

Privacy and cookie

Contattaci

Ass. Biodanza Italia

Via San Martino, 14 .
20122 Milano
C.F. 97292290158
2018 - All Rights Reserved

E-mail info@biodanzaitalia.it

Education - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.