Come si pratica

La Biodanza non è praticabile individualmente; essa risulta efficace all’interno di un gruppo affettivamente integrato, il quale offre possibilità diversificate di comunicazione e funge da ‘contenitore protettivo’ per ciascuno dei partecipanti durante la realizzazione delle proposte. La Biodanza si propone attraverso tre modalità specifiche: 

  •  Singola sessione di presentazione - Ha lo scopo di far conoscere la Biodanza.
  • Corso - È articolato in sessioni (durata variabile tra 50’ e 2 ore) a cadenza settimanale.
  • Seminario/Stage - È un corso di approfondimento solitamente proposto durante un fine settimana.

La Biodanza non propone un modello di comportamento: ogni individuo, che entra in contatto con se stesso in un processo di integrazione, offre il proprio modello genetico di risposte vitali.

Nota: non avendo lo scopo di insegnare un ballo o degli esercizi ginnici, non richiede alcuna esperienza o agilità atletica, ma solo curiosità e desiderio di una sana riscoperta esistenziale. E' utile un abbigliamento comodo.


Esercizi

Gli esercizi di Biodanza sono accuratamente strutturati in relazione al ‘modello teorico’, e i loro effetti sono previsti e sempre sotto controllo.

Ci sono diversi tipi di esercizi:

  • Individuali, in coppia, in piccoli gruppi e che coinvolgono tutto il gruppo
  • Di integrazione di sensibilizzazione e di espressione dei potenziali genetici
  • Che hanno un simbolismo archetipico.

La maggior parte degli esercizi si esegue con la musica; in alcuni di essi, invece, ci si esprime mediante il canto o il silenzio. Le sequenze degli esercizi seguono regole che hanno obiettivi precisi, per esempio, l’aumento della resistenza allo stress e la stimolazione delle funzioni neurovegetative.

 

Privacy and cookies

Contattaci

Ass. Biodanza Italia

Via San Martino, 14 .
20122 Milano
C.F. 97292290158
2018 - All Rights Reserved

E-mail segreteria@biodanza.it

Education - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.